Festa di Roma 2019

 

light designer

Circo Massimo.jpg
Circo Massimo.jpg
Corpi celesti.jpg
Corpi celesti.jpg
Circo Massimo 2.jpg
Circo Massimo 2.jpg
Corpi celesti 7.jpg
Corpi celesti 7.jpg
Capossela Circo Massimo.jpg
Capossela Circo Massimo.jpg
IMG_4410.JPG
IMG_4410.JPG
Corpi celesti 6.jpg
Corpi celesti 6.jpg
Corpi celesti 2.jpg
Corpi celesti 2.jpg
Corpi celesti 6.jpg
Corpi celesti 6.jpg
Ideazione e produzione:
 
Roma Capitale
Assessorato alla Crescita culturale
 
Fabrizio Arcuri regia
Daniele Davino light designer
Daniele Spanò e Luca Brinchi visual
Angelo Bonello direzione artistica "Ode alla luna" e Kitonb
 

24 ore di Festa, oltre 100 performance e 1000 artisti provenienti da 46 Paesi e 5 continenti, coinvolgendo una vasta area di 70.000 mq, tra piazza dell’Emporio, Giardino degli Aranci, Circo Massimo, via Petroselli, Lungotevere Aventino, Lungotevere dei Pierleoni e Isola Tiberina. Il 31 dicembre 2018 e il 1 gennaio 2019 ha preso vita la Festa di Roma 2019.

 

Un’edizione straordinaria a cui l’Amministrazione con le sue Istituzioni culturali ha lavorato un anno per proporre un’esperienza assolutamente unica: per un giorno intero il cuore della Città Eterna, un’area pedonalizzata, si è trasformata in un paesaggio da sogno con spettacoli, performance, istallazioni, musica, proiezioni e molto altro ispirati da un tema comune: la Luna a cui si rende omaggio in occasione dei 50 anni dal primo sbarco.

Il nostro satellite naturale e il suo approdo, la conquista dello spazio, il sogno di poter viaggiare nel cosmo, a cinquant’anni da quel primo piede poggiato sui suoi crateri, continua ad essere spunto e simbolo di fantasia, di un’altra dimensione e, per estensione, l’emblema dell’assenza di gravità, di leggerezza e romanticismo.

La Festa di Roma rha raccolto questi spunti invitandoci a passeggiare per le vie del lungotevere, facendoci perdere il senso dell’orientamento e con il naso sempre rivolto all’insù.

 

Festa di Roma 2019 è promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale con il supporto del Dipartimento Attività Culturali e del Tavolo Tecnico della Produzione Culturale Contemporanea composto da l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’Associazione Teatro di Roma, l’Azienda Speciale Palaexpo, la Casa del Cinema, la Fondazione Cinema per Roma, la Fondazione Musica per Roma, la Fondazione Romaeuropa, la Fondazione Teatro dell’Opera, l’Istituzione Biblioteche di Roma, con la partecipazione della Sovrintendenza Capitolina ai Beni culturali. Un ringraziamento particolare al MIBAC.

L’organizzazione dell’evento è a cura di Zètema Progetto Cultura, regia e coordinamento artistico Fabrizio Arcuri, il disegno luce di Daniele Davino e la cura e la realizzazione dei video di Daniele Spanò e Luca Brinchi.

 

“L’allunaggio e’ uno dei pochi eventi nella storia che hanno unito tutte le popolazioni del globo terrestre.
E questo forse grazie alla distanza, colmata, tra la luna e la terra.
Questo significa anche che se si riesce ad allontanarsi dal proprio spazio e dal proprio tempo presente e si riesce a guardare con distacco la propria terra, forse si trovano piu’ similitudini che differenze. 
Si e’ più uniti e meno in conflitto.” (Cit.)